L' Ordine del Guanto

“That’s the thing about evil: it is darkness, it is shadow, it hides in your blind spot. Then, when you are distracted, it sneaks in. Evil is a master of disguise—and what is the greatest disguise, you ask? Yourself. Evil will cloak itself in thoughts and emotions pretending to be your own, telling you to get angry, to be greedy and envious, to hold yourself above others.
“People aren’t born evil—it takes time for evil to fool you into thinking that its voice is yours. That is why to know who you truly are is what the Order requires from each hopeful who wishes to join our ranks. Bravery isn’t fighting the dragon out there—it is fighting the dragon within. That is what we do in our prayers. Once you have slain that dragon, you have overcome the darkness lurking within yourself. Only then do you have the capacity to know true goodness. Only then are you ready to take up the sword and wear the badge of our Order.”
— Kajiso Steelhand

Panoramica dell’ Organizzazione

OOTG_banner.png
Molti paladini e chierici di Tyr, Helm, Torm, e Hoar hanno aderito all’organizzazione, vedendola come – finalmente – un modo per fare causa comune contro le malvagità presenti in tutto il mondo. L’Ordine del Guanto è pronto a scatenarsi nel’ esatto istante in cui il male agisce, e non un attimo prima. Quando il male infrange le leggi, accordi o codici di comportamento comunemente accettati, il Guanto colpisce duramente e velocemente, senza attendere la benedizione di templi lontani o il permesso dei governanti. Il male deve essere affrontato sul campo e schiacciato, altrimenti sopraffarà tutti.

L’Ordine del Guanto è un gruppo scelto, molto ristretto di individui con una mentalità affine, guidati da zelo religioso o un forte senso della giustizia. L’amicizia ed il cameratismo sono importanti per i membri dell’Ordine del Guanto, e condividono una fiducia e un legame normalmente riservati ai fratelli. Come soldati fortemente motivati​​, i membri dell’Ordine della Guanto cercano di diventare i migliori in quello che fanno e guardare avanti per testare il loro coraggio. Ci sono pochi, se non nessuno, “lupi solitari” in questa organizzazione.

Precetti

  1. La fede è l’arma più potente contro il male -la fede nel proprio Dio, nei propri amici, ed in se stessi.
  2. Combattere il male è un compito straordinario che richiede altrettanto straordinari forza e coraggio.
  3. Punire un atto malvagio è giustizia. Punire un pensiero malvagio non lo è.

Obbiettivi

Essere armati, vigili e pronti a colpire il male, far rispettare la giustizia, e attuare castighi. Questo significa identificare le minacce del male, come gruppi di potere segreti e creature intrinsecamente malvagie, vegliare su di di loro, ed essere pronti ad attaccare nel momento in cui attuano il male. (Questi sono sempre attacchi retributivi, mai preventivi.)

L' Ordine del Guanto

VenerD&D5 Berzelius Berzelius